Tanneries

Le concerie di Fes, nel nord del Marocco, risalgono all’undicesimo secolo dopo Cristo e sono considerate tra le più antiche al mondo. Nascoste tra le fatiscenti abitazioni della Medina, anch’essa di fondazione medievale, le concerie sono le stesse da oltre nove secoli e i metodi di lavorazione delle pelli, principalmente di pecora e capra, non sono mai cambiati. Da alcuni anni, malgrado la millenaria attività, i numerosi Tanneurs, sottopagati e privi di qualunque indennità sanitaria, sono costretti ad affrontare una grave crisi economica dettata dalla concorrenza ‘sleale’ della moderna industria del pellame.Purtroppo, senza una adeguata ristrutturazione, i muri esterni e i bacini di tintura sono destinati a cedere sotto le incurie del tempo; gli artigiani sono vittime di malattie croniche dovute all’uso di prodotti chimici (calce, estratto di corteccia di mimosa, coloranti) che si usano in grande quantità nella preparazione delle pelli.